I piatti kasher di Carmel dai «falafel» alla pizza

«Il Carmel è nato come una necessità ed era rivolto a tutti coloro che cercavano una cucina rigorosamente kasher». Lolita Hagibay è una cortese signora ebrea di origine libanese nonché la titolare del Carmel, un perfetto mix tra take away e ristorante curato in ogni dettaglio. Aperto undici anni fa per supplire a un vuoto culinario (il cibo kasher era sconosciuto in città), oggi è la meta prediletta di ebrei e non ebrei che amano questa cucina sana e appetitosa, dove non è prevista la carne. Da assaggiare i falafel con l’humus (salsina a base di ceci e sesamo); i kibbé (dei supplì ripieni di pinoli, funghi e patate) e da non dimenticare di chiedere la pita calda, uno squisito pane cotto alla piastra. Per chi invece predilige una cucina più tradizionale, la signora Hagibay suggerisce la pizza (anche in versione orientale), i primi a base di pasta e i secondi di pesce. Info: Via San Gimignano 10. Tel. 02-416368. Chiusura venerdì e sabato a mezzogiorno. Prezzi: 20-30 euro bevande escluse. La sera si consiglia di prenotare. Parcheggio facile. Carte di credito: tutte.