I Pinco Pallino in marcia verso Piazza Affari

da Milano
I Pinco Pallino, azienda bergamasca di abbigliamento di lusso per bambini, apre il capitale a Investimenti e Sviluppo, società quotata in Borsa attiva nell’acquisizione di partecipazioni, come tappa di un processo che la porterà a Piazza Affari nel giro di tre anni.
Quattro milioni il valore dell’operazione, suddivisa in due parti: Investimenti e Sviluppo sottoscrive un aumento di capitale nell’azienda di moda da 3 milioni, pari al 30% del capitale, e un prestito obbligazionario convertibile da un milione, corrispondente a un altro 6,5% del capitale, «scommettendo sull’idea di sviluppare il marchio in nuovi settori come quelli della gioielleria, dell’intimo e della cartoleria, tutti per il bambino», ha detto l’ad Giovanni Natali. L’acquisizione diventerà attiva entro il 22 dicembre. Se la società non dovesse approdare al listino nel tempo previsto (tre anni), l’accordo ne prevede la vendita del 100% a un terzo acquirente, fatto salvo un diritto di prima offerta in favore degli attuali soci. Il gruppo bergamasco ha chiuso il 2006 con un fatturato di 20 milioni e un ebitda attorno a 1,8 milioni. A Piazza Affari il titolo Investimenti e Sviluppo ha chiuso in rialzo del 7,64 per cento.