I politici in cravatta giallo «vigliacco»

Giorgio Armani se l’è presa con i mezzibusti televisivi che portano cravatte improponibili: rosa, fucsia e quel giallino che lo stilista chiama «giallo vigliacco» . A proposito di cravatte e di stile, il bresciano Luca Roda, le cui creazioni sono al collo dei grandi della terra (Bush senior e junior, il presidente Obama, Sarkozy; da noi Tremonti e Luca Cordero di Montezemolo) racconta un aneddoto curioso: nel 1998 a Venezia il grande regista francese Eric Rohmer, scomparso di recente, veniva premiato con il Leone d’Oro. Spesso trascorreva le vacanze sul lago di Garda. «Venne da me in atelier - rivela Roda -. Si fece confezionare una dozzina di cravatte gialle e mi disse: “Mon ami, dopo queste qui, abbandoni il giallo e passi al viola!”. Buttai tutti i tessuti gialli. Da 12 anni preferisco il viola».