Tra i politici vincono le "vacanze italiane"

Il premier Silvio Berlusconi a Villa Certosa, in Sardegna mentre il presidente Napolitano si dividerà tra le isole della Maddalena e Stromboli. D'Alema veleggia con l'Ikarus fra Corsica e Sardegna, Veltroni va a Sabaudia e Fini ad Ansedonia

Roma - Vacanze 'made in Italy' per la politica che stacca la spina con il Palazzo almeno per il mese di agosto. Mentre il Senato ha già chiuso i battenti, la pausa estiva per i deputati sarà un po' più breve, dato che la Camera sarà al lavoro fino a metà della prossima settimana. A far compagnia ai deputati, i membri del governo, che saranno impegnati con l'ultimo Consiglio dei ministri martedì. Poi, tutti al mare. Tra veleggiate e bagnasciuga la maggior parte dei politici di casa nostra si distribuirà sugli oltre settemila chilometri di litorale del Bel Paese.

Poca fantasia nelle destinazioni, quasi tutti confermano quelle 'tradizionali'. E' il caso del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi che, conclusi gli impegni di governo, volerà in Sardegna, nella sua residenza di Porto Rotondo. Relax a villa La Certosa per il Cavaliere fino alla fine di agosto, salvo la possibilità di una capatina in Provenza dalla figlia Marina. E di un nuovo blitz a Napoli (forse il 23 agosto) per assicurarsi che l'operazione contro i rifiuti proceda anche in piena estate.

In Sardegna passerà parte delle vacanze anche il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che si dividerà tra la Maddalena e le Eolie (Stromboli), ma non mancherà di riposarsi anche nelle tenute presidenziali di Castel Porziano. Alle Eolie la prossima settimana sarà possibile avvistare il presidente del Senato Renato Schifani, che a Ferragosto, però, farà un giro in barca in compagnia di amici in Grecia, nell'arcipelago delle Cicladi. E prima di riprendere il suo incarico istituzionale, Schifani si concederà a settembre anche un pellegrinaggio in Terra Santa, con alcuni parlamentari, tra cui il vicepresidente della Camera Maurizio Lupi, il presidente della commissione Affari Costituzionali Donato Bruno e monsignor Rino Fisichella, presidente della Pontificia Accademia per la Vita.

Non rinuncerà alle immersioni Gianfranco Fini, anche se farà base ad Ansedonia per stare accanto alla figlia Carolina (nemmeno un anno), prendendo il largo solo quando glielo permetterà il suo status di papà. Vacanze tutte in famiglia anche per il ministro Elio Vito, anche lui con un bimbo piccolo, e per la collega Stefania Prestigiacomo che si rilasserà alle Eolie, a Panarea. Si dedicherà a fare il papà anche il leader dell'Udc, Pier Ferdinando Casini, che torna in Puglia, ai laghi di Alimini.

Anche l'opposizione sceglie la formula tuffi e relax, dunque. Con il segretario del Pd Walter Veltroni che tornerà, come lo scorso anno a Sabaudia, mentre Massimo D'Alema, a bordo del suo 'Ikarus', veleggerà tra la Sardegna e la Corsica, e Paolo Gentiloni si dedicherà all'esplorazione dei fondali con una maschera da sub graduata fatta approntare per l'occasione. Il leader dell'Idv, Antonio Di Pietro, invece, si riposerà come da tradizione nel suo paese natale, Montenero di Bisaccia, in Molise. E l'aria di casa conforterà anche il ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli che rimarrà nella sua Toscana per tutte le vacanze, tranne un break di dieci giorni a Madera, in Portogallo.

Resteranno nella loro terra, la Lombardia, anche i ministri leghisti: Roberto Calderoli trascorrerà i giorni lontano dalla capitale a casa sua, a Bergamo, dove continuerà a "studiare" i provvedimenti da mettere a punto per la ripresa autunnale, mentre il Senatur Umberto Bossi dal 14 al 17 agosto sarà a Ponte di Legno. Massimo riserbo sulle vacanze del Guardasigilli, Angelino Alfano, che farà una pausa molto breve, mentre deciderà all'ultimo minuto Maurizio Sacconi. Renato Brunetta, per tener fede alla sua battaglia contro i fannulloni, passerà le vacanza e lavorare, tra Todi e Ravello.

Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti si ritirerà, come d'abitudine, a Lorenzago di Cadore, sulle Dolomiti, dove in passato aveva tenuto gli incontri dei "saggi" per le riforme. E sceglie la montagna pure Fausto Bertinotti, nella sua prima vacanza da ex presidente della Camera e ex segretario di Rifondazione comunista: sarà ad Acqua Dolce, al confine con la Francia. Vacanze in vetta anche per il suo successore, Paolo Ferrero. L'ex presidente del Consiglio, Romano Prodi, andrà invece a Marettimo, alle Egadi, dove come ogni anni sarà in vcacanza anche il capogruppo del Pdl al Senato Maurizio Gasparri.