I poliziotti: «In piazza con la Moratti»

Milano risponde «sì» alla Moratti. Tutti in piazza il 26 marzo per chiedere più sicurezza per la città. L’appello lanciato dal sindaco è stato accolto da commercianti, artigiani, ma anche da comuni cittadini che in questi giorni hanno sommerso di telefonate ed e-mail l’ufficio del primo cittadino. A scendere fianco a fianco con Letizia Moratti anche la polizia. Il Sindacato autonomo di via Fatebenefratelli accusa: «Lavoriamo sotto organico e sotto pressione. Mancano almeno 500 agenti per raggiungere un numero solo sufficiente di poliziotti per una città come Milano. Polfer, volanti, ufficio immigrazione hanno bisogno di rinforzi per poter dare al cittadino un servizio che non sia scadente. E invece la Finanziaria ha tagliato fondi per le forze di polizia. Aderiamo alla proposta della Moratti e il 26 saremo con lei». È polemica invece a livello politico con la sinistra che bolla di «populismo» l’invito a protestare della Moratti.