Al via i preparativi per la festa di S. Rosa

È iniziato il conto alla rovescia per il trasporto della Macchina di Santa Rosa, che si svolgerà la sera del 3 settembre a Viterbo. A Porta Romana, principale ingresso della città e luogo d’inizio del tragitto, è iniziato il montaggio della struttura, alta 30 metri, dal peso di 5 tonnellate, illuminata da migliaia di fiaccole a luce viva ed elettrica, che sarà trasportata sulle spalle da circa 100 facchini. Il trasporto di quest’anno dovrebbe essere l’ultimo di «Ali di luce», così si chiama la Macchina ideata da Raffaele Ascenzi, architetto e facchino. Le macchine, in genere, vengono sostituite ogni 5 anni. Da ieri, inoltre, sono iniziate le cene di solidarietà organizzate dal Sodalizio dei facchini che, da alcuni anni, aprono la serie di festeggiamenti. Il programma religioso, come da tradizione, è concentrato il 2 settembre, con il corteo storico che accompagnerà la processione con il cuore di Santa Rosa per le vie del centro.