I privati sostituiscono Tursi e regalano il wi-fi ai genovesi

Niente più card o lunghi moduli da compilare per accedere a internet in gran parte del territorio ligure. Il tutto grazie al progetto «Rete gratuita», ideato da Vallicom, che prenderà il via a partire da novembre. Saranno installati 150 nuovi hot spot all'interno di diversi locali commerciali della Liguria, che offriranno a tutti «accessi free» alla rete internet 24 ore su 24. Ideatrice del progetto l'azienda genovese Vallicom, specializzata nella fornitura di servizi di connettività wifi, con la partnership di altre quattro imprese liguri operanti nel settore delle nuove tecnologie: si tratta di Antworks, Edicolors, 3T Sistemi e Tekmeria. Un progetto da 60mila euro di investimento che supera già quelli del Comune che ne ha spesi ben 260mila per le piazze digitali in città.
La novità assoluta di «Rete gratuita» è rappresentata dalla semplicità con cui i cittadini potranno effettuare l’autenticazione alla rete: non sarà più necessario inserire lunghi codici identificativi per poter navigare ma basterà indicare il proprio numero di cellulare per ricevere via sms la password utile per connettersi. «Abbiamo pensato anche ai turisti stranieri che non potranno usare il cellulare - dice Adriano Casissa, responsabile marketing di Antworks -. Per loro sarà sufficiente utilizzare la carta di credito per effettuare la prima autentificazione». «Inoltre - spiega il responsabile tecnico di Vallicom Bruno Boz - l'accesso non avrà limiti di tempo e sarà completamente gratuito sia per i commercianti, ai quali verranno fornite apposite apparecchiature da collegare all'adsl del locale, sia per i cittadini. I genovesi e i liguri potranno connettersi illimitatamente ad internet».