I problemi di Gasp Il Genoa anti-Juve perde l’attacco

Povero Gasp non sa più a che santo votarsi. L'amichevole contro la Lavagnese, vinta dal Genoa 2-0 coi gol di Aleksic ed El Shaarawy sotto una gelida pioggerellina, «regala» al tecnico altri due infortunati: Sculli e Tomovic che allungano una lista già ricca. L'attacco anti Juve è a pezzi, ma neppure il centrocampo se la passa bene. Contro la vecchia Signora daranno sicuramente forfait Juric (distorsione alla caviglia), Palacio (stiramento ai flessori della coscia), i lungodegenti Jankovic e Kharja oltre a Moretti squalificato. Qualche speranza di recupero per Palladino e Suazo, che ieri però hanno saltato l'amichevole di Lavagna. Il primo è rimasto a Pegli per il riacutizzarsi dei problemi al ginocchio, il secondo era al Centro Riattiva di Chiavari. Gasp è in ansia anche per Marco Rossi fermo a causa di una distorsione al ginocchio. Omar Milanetto invece giocherà con una protezione allo zigomo. Dimenticavamo Acquafresca bloccato dalla febbre. Allo stadio Riboli è sceso quindi un Genoa in maschera e con un'inedita maglia rossa. In tribuna Fabrizio Preziosi e Stefano Capozucca. Cinquecento spettatori sugli spalti.
Nel primo tempo hanno giocato Scarpi, Tomovic, Dainelli, Polenta, Mesto, Zapater, Gucher, Fatic, El Shaarawy, Aleksic e Sculli. Bocchetti e Criscito si sono allenati a Pegli. Le indicazioni migliori sono venute da Gucher, molto intraprendente in mezzo al campo, e dal serbo Aleksic schierato al centro dell'attacco. Le uniche note di cronaca nella prima frazione sono quelle relative ai due infortuni occorsi a Sculli e Tomovic.
La punta calabrese ha subito un' altra botta nella zona del bacino, mentre Tomovic è uscito alla fine del primo tempo per un violento colpo alla testa. Al loro posto sono entrati Ragusa e Sokratis. Nella ripresa girandola di cambi e vantaggio rossoblù con Aleksic in acrobazia su assist di Doninelli, subentrato a Mesto. Il 2-0 è stato messo a segno al 40' dal «Faraone» El Shaarawy in contropiede. Juventus - Genoa sarà diretta da Mazzoleni di Bergamo. Ieri sera la Lega calcio ha reso noto anticipi e posticipi fino al 25 marzo. Il Genoa affronterà l’Inter domenica 7 marzo alle 20.45 e andrà a Firenze sabato 20 marzo alle 18.