I profitti 2005 salgono del 73% a 212 milioni

La multiutility bresciana Asm ha chiuso il 2005 con una crescita del 34,7% dei ricavi, pari a 1.672,4 milioni, rispetto al 2004, un mol di 338,7 milioni (più 18,5%) e un utile netto consolidato di 212,4 milioni (più 73%). Agli azionisti, convocati in assemblea per il prossimo 5 aprile, sarà proposta la distribuzione di una cedola complessiva di 13 centesimi di euro. A proposito di Endesa Italia, di cui Asm detiene il 20%, il presidente della multiutility, Renzo Capra, ha ribadito «che siamo fortemente interessati. Non abbiamo intenzioni ostili, ma avanziamo dei diritti su Endesa Italia e non abbiamo voglia di rinunciare. Abbiamo mandato la nostra documentazione agli spagnoli e abbiamo sottolineato che la nostra volontà a subentrare è coperta finanziariamente». Endesa è attualmente oggetto di un’Opa da parte della spagnola Gas Natural e di una contro-Opa da parte della tedesca e.On.