«Per i profughi non spendiamo i soldi dei milanesi»

Lega e Pdl frenano sul progetto di accoglienza dei profughi. «Milano con i profughi ha già dato - ha detto il capogruppo Matteo Salvini - il piano funzionava già prima, e onestamente non è una delle priorità, come ad esempio la questione degli anziani rimasti soli». «Vogliamo capire se è vero che verranno spesi solo i soldi del governo e non quelli dei cittadini, vigileremo sui costi di questo nuovo piano profughi, perché non gravino sui milanesi», ha puntualizzato il consigliere Alessandro Morelli, al gazebo in cui sono state presentate le magliette ironiche sul sindaco, Giuliano Pisapia. «Dobbiamo capire bene la posizione della giunta sulle richieste che questi profughi faranno», ha spiegato. «Il Comune gestisce i soldi del ministero dell’Interno per la questione dei profughi? È normale?». Se lo chiede il vicepresidente del consiglio comunale, Riccardo De Corato, che annuncia la presentazione di una interrogazione parlamentare al ministro Roberto Maroni perché «si faccia chiarezza sulla vicenda.