I promotori vogliono diventare azionisti

Oltre un centinaio di promotori di Banca Sara, comprata di recente da Fideuram, del gruppo Intesa Sanpaolo, sono interessati a diventare azionisti con una quota intorno al 35% e attraverso due aumenti di capitale. Il Comitato promotori finanziari, che conta circa 150 associati, intende presentare una proposta concreta in questo senso a Fideuram, «per trattenere quelli che potrebbero uscire e per acquisire un altro centinaio di professionisti dalla concorrenza», in cambio però della creazione di una struttura senza manager per la nuova Banca Sara. Secondo alcune voci, i promotori di Banca Sara (circa 460) potrebbero confluire nella rete di Sanpaolo Invest, ma non tutti accetterebbero di essere assorbiti in un grande gruppo.