I PROTAGONISMI DEL CENTRODESTRA

Caro Direttore, mi riferisco al dibattito da Te aperto sulle pagine del nostro Giornale sul ruolo poco incisivo dell'opposizione a causa della conflittualità esistente, non solo tra le varie forze politiche del centrodestra, ma anche all'interno di ogni sua componente. Questa conflittualità, a mio giudizio, è determinata dalla mancanza di un indirizzo unitario da parte di tutto il centrodestra per cui noi dell'opposizione ci troviamo ad essere a volte divisi su questioni fondamentali che riguardano la nostra città, non trovando le dovute intese per un lavoro comune. Allo scopo di migliorare questa situazione sarebbe opportuno superare i protagonismi con un più stretto raccordo tra i componenti dell'opposizione, magari attraverso incontri periodici dove stabilire le linee strategiche su argomenti di particolare importanza. D'altra parte l'immagine che la signora Sindaco è riuscita a dare di sé in questo periodo, immagine basata su proclami di notevole effetto mediatico ma di difficile quanto improbabile realizzazione, è dovuta in gran parte alla mancanza di un'opposizione capace di assumere il ruolo di contraddittorio. E comunque, anche quando la Giunta viene sollecitata, su nostra iniziativa, a dare risposte concrete su temi scottanti quali: chiusura della centrale Enel, abusivismo commerciale, immigrazione clandestina, inquinamento e viabilità, la stessa evita deliberatamente di dare risposte annullando di fatto la funzione e la visibilità dell'opposizione. Cordialmente.
*Consigliere comunale Lista Biasotti