I PUNKABBESTIA-CLOCHARD PADRONI DELLA CATTEDRALE

Diciamolo senza tema di essere smentiti: Genova è una città bellissima, con scorci e monumenti storici che non hanno nulla da invidiare a quelli di altri centri europei. Eppure il suo biglietto da visita, cioè il decoro urbano, è lasciato alla deriva, senza che, a quanto pare, qualcuno se ne occupi in modo serio e organico. La riprova? Tra le tante c’è la presenza, sempre più massiccia, di accattoni e punkabbestia, cioè giovani clochard che girovagano accompagnati da cani randagi, in via San Lorenzo, che dovrebbe essere il salotto buono della città e invece, in alcune ore della giornata, preferibilmente al mattino presto e alla sera, è degradata ad accampamento di «senzatetto». Ieri era così. Gruppi di punkabbestia si sono ritrovati, come fanno ogni giorno, davanti alla cattedrale e lungo via San Lorenzo. Tutto intorno la vita decorosa della città, con sparuti gruppi di turisti che sembrano capitare per caso in uno degli angoli più belli di Genova, lordato, però, da chiazze di urina e mucchi di immondizia nascosti tra le griglie dei tombini. (...)