"I Punti Pdl al servizio degli italiani"

Il presidente del Consiglio e il ministro Brambilla lanciano i nuovi Punti del Pdl: "Saranno una sorta di Caaf, ma anche qualcosa in più, occupandosi di
dare assistenza ai cittadini anche in altri settori, come le piccole controversie di lavoro o venire a conoscenza dei
benefici derivanti dalle leggi"

Milano - Silvio Berlusconi e Michela Vittoria Brambilla hanno tenuto a battesimo i nuovi Punti del Pdl, "al servizio degli italiani", in una conferenza stampa a Palazzo Reale a Milano. Il presidente del consiglio ha spiegato che "non si tratta soltanto di un progetto" e che esistono "più di 500 punti che già operano" in Italia. "Faremo una presentazione ufficiale, tra un mese e mezzo, e presenteremo i primi mille punti", ha anticipato il premier. Dal canto suo il ministro del Turismo ha spiegato che si tratta di un’iniziativa che "si rivolge a tutti i cittadini" e non solo ai militanti del partito.

Assistenza a tutti i cittadini "Andiamo avanti perché il partito si radichi sempre di più nel territorio e questa iniziativa va proprio in questa direzione". I punti Pdl, spiega Berlusconi, saranno una sorta di Caaf, ma saranno anche qualcosa in più, occupandosi "di dare assistenza ai cittadini anche in altri settori, come le piccole controversie di lavoro o venire a conoscenza dei benefici derivanti dalle leggi".  

Problemi con la burocrazia "Una delle cose che maggiormente soffrono i cittadini -aveva spiegato nei giorni scorsi la Brambilla - è il rapporto con le istituzioni, intesa come burocrazia. Spesso hanno una vera e propria difficoltà ad orientarsi in questa giungla". Percio’ "noi vogliamo risolvere i problemi quotidiani delle famiglie. Metterci al servizio degli italiani in tutto e per tutto. Stiamo costruendo una rete di punti di servizio. Cosi potremo stare fisicamente ancora più vicini ai cittadini e operare al loro fianco". "Noi non faremo sindacato e quindi non ci metteremo in competizione con loro - ha spiegato Brambilla -. Semplicemente offriremo servizi alle famiglie, ai lavoratori ma anche agli imprenditori, alle casalinghe come ai pensionati o ai giovani. E poi l’orizzonte sarà più vasto. Dall’assistenza di tipo fiscale a quella previdenziale, assicurativa, finanziaria".

Pubblica amministrazione Il capo del governo ha criticato la lentezza e "l’inefficienza" che a volte caratterizza la pubblica amministrazione italiana. Il presidente del Consiglio ha precisato che "la pubblica amministrazione costa 4.300 euro a cittadino" ed è a volte "un’amministrazione pletorica e inefficiente che, molto spesso si trasforma in opposizione burocratica".

Siparietto con la Brambilla Un divertente scambio di battute tra Berlusconi e il ministro Brambilla ha divertito i giornalisti durante la conferenza stampa. Il premier elogia l’attivismo e la tenacia del ministro del Turismo e per rendere meglio l’idea la definisce scherzosamente un "cane da polpaccio", nel senso che "quando ti afferra non ti lascia più...". Così, riferisce il premier, è successo dar vita ai punti Pdl: "Brambilla non ti molla più, mi attende in ogni luogo, non ti molla più. Rispetta solo - continua nello scherzo Berlusconi - il mio bagno... ma è una maleducazione giustificata" dai risultati che ottiene. Quando il ministro del Turismo illustra l’iniziativa dei punti Pdl si rivolge al premier dandogli del tu. Berlusconi allora la interrompe e scherza: "Non avevamo detto che ci davamo del tu solo in privato?". Poi, aggiunge: "Alcuni vecchi devono essere rispettati, oltre alle donne", conclude sorridendo il premier.