I quattro angeli che «tradiscono» Del Noce

MilanoIl nome con cui sono state battezzate è «Del Noce’s Angels». Il riferimento al telefilm anni ’70, con delle splendide e determinate detective agli ordini del misterioso Charlie, è immediato: loro sono il braccio morbido ed elegante, e il direttore di Raiuno Fabrizio Del Noce, la mente. Lo stesso Del Noce, di giorno in giorno sempre più entusiasta della sua «pensata» per svecchiare il servizio pubblico, parla di Green Power ovvero, «la linea verde della Tv di Stato». E pazienza se proprio al conduttore del programma che si chiama Linea Verde, il trentenne Massimiliano Ossini, non viene ancora concesso di far parte del gruppo di emergenti alle quali Raiuno sta affidando programmi in diurna e, dall’inizio dell’anno, anche in notturna. Le magnifiche quattro sono ormai dovunque. La bionda padovana Eleonora Daniele, conduttrice di Unomattina e, al venerdì sera, di Ciak... si canta!. La sorridente cuneese Elisa Isoardi è la novella padrona di casa della Prova del cuoco, invece di Antonellina Clerici, che tra poco diventerà mamma. Incede altera e pimpante la mora napoletana Caterina Balivo, alla guida del talk postprandiale Festa Italiana e, il martedì sera di Dimmi la verità. Infine la sofisticata (non per nulla è nata a Parigi) Veronica Maya è alla guida del mattutino Verdetto finale e aspetta e spera che anche la sua «prima serata» s’avvicini. Il day-time parla da solo. Se il buongiorno augurato dalla Daniele è il più ascoltato del palinsesto, a metà mattina il Verdetto finale di Veronica Maya supera il 28 per cento di share chiedendo al pubblico Rai di esprimere un’opinione su casi che sono già stati giudicati in tribunale. Tra i fornelli della Prova del cuoco, lo share della trasmissione è salito di qualche decimale rispetto all’era Clerici, da metà dicembre è arrivata la meno massaia Isoardi, una conferma di quanto sia importante il format. E non finisce qua. Il talk postprandiale Festa Italiana, dal 2005 a oggi ha guadagnato tre punti di share, nonostante i due temibili competitor di Canale 5, la soap Centovetrine e Uomini e donne di Maria De Filippi. Proprio alla Balivo sembra che il direttore Del Noce abbia intenzione di affidare anche il Treno dei desideri, dove l’«Angelo» dovrebbe trasformarsi in fatina realizzando i sogni degli italiani, come finora ha fatto la Clerici.
Piccole donne crescono, dunque. Forse un po’ troppo in fretta? Qualcuno comincia a pensarlo, dato che gli ascolti realizzati dalle fab four in prima serata non sono all’altezza delle aspettative della rete. Né riescono a imporsi sulla concorrenza di Canale 5. Certo, Zelig è una fortezza difficile da espugnare anche per condottieri navigati, non solo per la Daniele e il suo show musicale di gusto amarcord. Ma i Ris sono senz’altro concorrenti meno temibili, visti i risultati un po’ fiacchi ottenuti nelle ultime stagioni. Eppure, in queste settimane microscopi e luminol targati Taodue stanno avendo la meglio sui segreti intimi delle coppie di famosi raccontati dalla Balivo con la sua acconciatura alla Donna Reed, la regina delle casalinghe americane Anni ’50. Lei insiste e fa bene: tra il Treno e Dimmi la verità, l’infaticabile Caterina dovrebbe condurre anche lo show, sperimentato la scorsa estate, Usa la testa!, made in Rai e Endemol, con i concorrenti che si sfidano a colpi di logica e memoria. Anche Maya e Isoardi debutteranno nel periodo di garanzia primaverile con due show testati a luglio. La prima sarà alla guida di Incredibile!, una produzione Rai e MDA Enterteinment dove si confrontano campioni di manie; la collega presenterà Parenti talenti, nato da Rai e Magnolia, con due famiglie che si sfidano cimentandosi nel varietà, tra balli e canti. Quindi il poker di regine che Del Noce ha in mano sino a questo momento gli ha fatto vincere qualche mano, ma quelle più importanti sono andate perse. La «mente» del cambiamento però insiste, queste sono le sue «puntate» e alla fine si vedrà se il piatto piange.