I quattrozampe protetti per legge

Fido e Fuffi non si toccano. La Camera ha approvato pressochè all’unanimità il disegno di legge che recepisce la convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia. Il testo ora passa al Senato. In base alle regole sarà tassativamente vietato mutilare gli animali tagliando loro la coda o le orecchie, salvo in alcuni casi che saranno individuati da un regolamento del ministero della Salute (la lobby delle doppiette si è già mobilitata per consentire il taglio della coda di alcuni cani da caccia). Gli interventi dovranno essere finalizzati al benessere dell’animale; e il regolamento dovrà essere redatto sentendo i veterinari. «È un primo significativo passo verso un accordo che permette anzitutto di stroncare il traffico internazionale di cuccioli» ha commentato il ministro degli Esteri Frattini.