I ragazzi di Chiappino si arrendono alla Roma

Il Genoa esce sconfitto nella gara di andata della finale di Coppa Italia, ma nulla è compromesso.
Nel match di ritorno che si giocherà a Cogoleto il 10 maggio, i ragazzi di Luca Chiappino hanno la possibilità di ribaltare il risultato e conquistare per la prima volta nella storia la Coppa Italia Primavera. E pensare che i Grifoncini a metà del primo tempo si portano in vantaggio grazie al gol di El Shaarawy con una splendida conclusione da fuori.
Nella ripresa dopo che Scotto fallisce la facile occasione del raddoppio, la Roma reagisce e con il nuovo entrato Pettinari, subentrato da quindici secondi, realizza la rete del pareggio. Giallorossi galvanizzati e cinque minuti dopo arriva il gol della vittoria. Traversone di Florenzi, Amico nel tentativo di anticipare l'attaccate locale Scardina infila nella propria porta.
«Sconfitta immeritata - si lamenta mister Chiappino nel finale - perché abbiamo sbagliato in due occasioni la rete del raddoppio. Dopo il loro pareggio siamo andati in difficoltà fino al loro vantaggio. Dopo però ci siamo ripresi. Proveremo nel ritorno a ribaltare il punteggio».
Raggio Garibaldi 7. Nel primo tempo tiene a galla i suoi con tre ottimi interventi, nella ripresa non può nulla sui due gol subiti.
Grea 6. Bene nel primo tempo, nella ripresa arriva dalla sua parte la rete della vittoria per la Roma.
Terigi 5. Patisce per tutta la gara la velocità e la freschezza del promettente baby giallorosso D'Alessandro.
Amico 5.5. Sua l'autorete che determina la sconfitta dei giovani rossoblù. Meglio nella prima frazione.
Costantini 5.5. Il capitano del Genoa cerca di mettere ordine in mezzo al campo, ma non ci riesce. Mai pericoloso sui calci piazzati, sua specialità.
Signorini 6. Tatticamente è perfetto, anche se a volte si estranea dalla battaglia.
Ferraro 6. Sulla fascia destra comincia molto bene, costringendo Crescenzi alla difensiva. Nella ripresa cala ed il numero tre della Roma avanza il proprio baricentro.
Parfait 5.5. Gioca poco più di venti minuti, ma della sua prestazione si ricordano solo interventi fallosi. Dal 25' Cofie 5.5. Comincia bene. Nella ripresa quando però ci sarebbe bisogno dl suo potere fisico, sparisce.
Scotto 5. Dopo neanche un minuto fallisce una clamorosa palla gol. Nei secondi quarantacinque minuti a tu per tu con Frasca ha la possibilità di chiudere la partita, ma fallisce clamorosamente. Dal 72' Lazarevic s.v.. Non cambia l'inerzia della partita.
El Shaarawy 6. Nullo per mezz'ora fino a quando tira fuori dal cilindro una conclusione che si infila nel sette. Poi qualche giocata fine a se stessa.
Boakye 6. Tanta grinta e combattività per questo giovane attaccante nigeriano che nel primo tempo sfiora anche la marcatura. Poco assistito nella ripresa.
Roma: Frasca 6, Bladen 6, Crescenzi 6, Brosco 6.5, Malomo 6.5, Massimo 5.5 (50' Buono 6.5), D'Alessandro 7, Stojan 6.5 (74' Tortolano s.v.), Scardina 5.5, Florenzi 6.5, Tovalieri 5.5 (Pettinari 7). All: De Rossi 7.