I ragazzi della Scuola di Fiesole inaugurano le Giornate delle dimore storiche

Il concerto a Palazzo Colonna dell'orchestra giovanile per l'apertura al pubblico, il 28 e 29 maggio, di 160 palazzi, cortili e giardini privati in tutt'Italia. All'evento hanno partecipato la First Lady Clio Napolitano, il ministro Mara Carfagna, l'ambasciatore Usa David Thorne.

L'Orchestra dei Ragazzi della Scuola di Fiesole inizia con l'Inno di Mameli e tutti i 400 selezionati ospiti si alzano in piedi, nella magnifica galleria affrescata di Palazzo Colonna.
Suonano in 70 e hanno tra i 10 e i 17 anni. Dalle prime note è subito chiaro quanto alla professionalità sorprendente per la loro giovane età, sappiano unire l'entusiasmo e l'emozione che rende la loro musica trascinante.
Diretti da Edoardo Rosadini, vecchio allievo della scuola fiesolana, i ragazzi in giacca rossa ammaliano con un programma che spazia da Vivaldi a Schubert, da Beethoven a Gershwin, da Paisiello a Kodaly. L'energia allo stato puro che dà voce a viole, violini e flauti, oboi, contrabbassi e clarinetti, trombe, sassofoni e percussioni.
In prima fila c'è la first lady Clio Napolitano e il concerto inaugurale delle Giornate dell'Associazione Dimore Storiche Italiane è sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica.
Applaudono convinti tanti vip, nobili e manager, ministri come la titolare per le Pari Opportunità Mara Carafagna con il fidanzato costruttore Marco Mezzaroma e cardinali come Francesco Martino, ambasciatori come quello americano David Thorne e sottosegretari come quello alla Cultura Francesco Maria Giro e quello allo Sport Rocco Crimi. E ancora Francesco Rutelli con la moglie Barbara Palombelli, il presidente emerito della Consulta Giovanni Maria Flick, l'economista Andrea Monorchio, l'assessore comunale alla Cultura Dino Gasperini, i petrolieri Aldo Brachetti Peretti con la moglie Mila e il figlio Ugo, Carla Fracci, Maddalena Letta, Domenico Fisichella, Carla Fendi, Ferruccio Ferragamo, Sandra Carraro, Michela Biancofiore.
L'evento musicale nelle sale aperte per l'occasione dal principe Prospero Colonna annuncia il week end culturale che sabato 28 e domenica 29 maggio permetterà, per la prima volta, ai cittadini di visitare gratuitamente cortili, ninfei, giardini di 160 palazzi di tutt'Italia e di ammirare i tesori di arte, storia e architettura delle dimore storiche di proprietà privata.
Un'apertura in molti casi arricchita da mostre e concerti, che a Roma saranno a cura del Conservatorio di Santa Cecilia e a Firenze appunto dalla Scuola di Musica di Fiesole, ospite d'onore della giornata inaugurale, con il concerto offerto al Capo dello Stato.
Moroello Diaz della Vittoria Pallavicini, presidente dell'Adsi, spiega l'eccezionalità di questa manifestazione in contemporanea in tutte le regioni italiane e ringrazia quell'ensemble sinfonico speciale che è l'orchestra dei Ragazzi di Fiesole, oltre a Davide Traxler, amministratore delegato della storica maison ginevrina di gioielli e orologi Chopard, che è sponsor dell'evento.
Dopo il successo dell'apertura notturna dei musei, queste due Giornate nazionali rientrano nella strategia di conservazione e valorizzazione del patrimonio nazionale.
L'Adsi, che riunisce 5 mila proprietari, più che un'associazione culturale è una sorta di sindacato che rappresenta gli interessi di una realtà smisurata: 45-50 mila tra palazzi, castelli, musei non ancora censiti in modo definitivo, che il ministero dei Beni culturali cerca di sostenere con varie modalità.
Sempre nella capitale, a cura del Conservatorio di Santa Cecilia, alla fine della prossima settimana si svolgeranno diverse iniziative musicali nelle dimore aperte come Palazzo Altieri, Palazzo Borghese, Palazzo Colonna , Palazzo Doria Pamphilj.
A Milano parteciperanno molte dimore e cortili, dal Chiostro Trivulziano al Collegio di Sant'Alessandro a Palazzo Erba-Odescalchi e così in Lombardia.
In Liguria riflettori si accenderanno sui tesori architettonici di Sarzana.
Ma la Toscana avrà la meglio, grazie anche all'iniziativa collaterale «Toscana Esclusiva» nelle dimore storiche di Firenze, Lucca, Pisa, Siena.
Per la XVIa edizione di quest'ultima manifestazione la sezione Toscana dell'Adsi ha organizzato un programma musicale proprio in collaborazione con la Scuola di Musica di Fiesole.
Il 29 maggio i gruppi di musica da camera animeranno Palazzo Antinori Corsini e Palazzo Ximenes Panciatichi, Palazzo Barbolani di Montauto e ilChiostro di San Pancrazio, infine Palazzo Corsini, dove i giovani musicisti riceveranno gli attesati di partecipazione all'evento.