I rapitori di Tommy rinviati a giudizio

Il 21 settembre dovranno presentarsi davanti alla Corte d'Assise di Parma e rispondere di quello che avvenne la sera del 2 marzo 2006 a Casalbaroncolo. Mario Alessi e Antonella Conserva sono stati rinviati a giudizio per il rapimento e l'uccisione del piccolo Tommaso Onofri. Alessi è accusato, di fatto, di essere l'esecutore materiale dell'uccisione del bambino di 18 mesi, mentre Conserva dovrà rispondere del concorso in rapimento e della morte, come conseguenza non voluta, lo stesso capo di imputazione dell'ex pugile Salvatore Raimondi, per il quale (come per Pasquale Barbera), ci sarà, il 17 luglio, il rito abbreviato. Come la difesa di Alessi, anche quella di Conserva giocherà le proprie carte nella fase dibattimentale. L'obiettivo è quello di dimostrare la sua «completa estraneità alla vicenda». L'avvocato ha anche chiesto la concessione degli arresti domiciliari, con il braccialetto elettronico, per la compagna di Alessi. La decisione è attesa per le prossime 48 ore.