I rapporti con Cuba Obama si pente: «La politica Usa non ha funzionato»

Non ci saranno cambiamenti rapidi, ma quel che è certo è che la politica americana nei confronti di Cuba è stata inefficace. In occasione del summit delle Americhe a Trinidad e Tobago, il presidente Barack Obama ha fatto un bilancio degli ultimi cinquant’anni e ha ammesso che la presa di posizione di Washington «non ha funzionato», ma ha precisato che le cose non cambieranno dall’oggi al domani e che dopo le parole l’America ora si aspetta i fatti. L’uscita del capo della Casa Bianca è solo l’ultimo segnale di un inizio di distensione fra i due Paesi. Come evolveranno i rapporti tra L’Avana e Washington è ancora difficile da prevedere. E anche gli analisti si dividono: qualcuno è convinto che si possa arrivare presto alla revoca dell’embargo, qualcun altro ritiene - e le parole di Obama potrebbero dargli ragione - che la strada sarà ancora lunga. Obama ha annunciato nei giorni scorsi la fine dei limiti per l’invio delle rimesse verso Cuba e per i viaggi verso l’isola.