I rapporti sull’emergenza abusivi saranno consegnati nei primi giorni della settimana al prefetto Ferrante Ghisa e GdF, due dossier su Brera L’assessore Manca: «Da qui partiremo per risanare la zona». Predolin: «È il momento di agire»

Brera e il problema di far convivere i vu’ cumprà con i residenti senza che scoppi la rivolta, da una parte o dall’altra. Fino all’anno scorso la presenza degli abusivi era tollerata, ma da un mese il livello di sopportazione si è abbassato perché una sera dopo l’altra, gli extracomunitari sono diventati più di un centinaio, e la rabbia rischia di esplodere. Lo tengono presente anche le autorità, che ne hanno parlato qualche giorno fa in Prefettura. «I vigili e la guardia di finanza nei prossimi giorni presenteranno al prefetto Ferrante i loro rapporti che riguardano il quartiere, e sulla base di questi, sicuramente succederà qualcosa - assicura l’assessore comunale alla Sicurezza, Guido Manca -. L’illegalità non andrebbe ammessa, specie se degenera come ora e impedisce anche il normale passaggio delle persone. In prefettura si è discusso della possibilità di assicurare una postazione dei vigili pre-serale, stabiliremo se occorre intervenire, e come, in maniera più drastica». Anche per l’assessore al Commercio Roberto Predolin «la situazione per i residenti ora è inaccettabile. E per di più si tratta di un commercio di prodotti contraffatti, una battaglia che sostengo da anni. È arrivato il momento di agire in maniera pesante».