I RECORD DELLA RAI

La doppietta con cui Mario Balotelli ha steso la Germania nella semifinale degli Europei vale due milioni di euro per la Rai. Grazie al raggiungimento della finale da parte dell’Italia, la Sipra, concessionaria della pubblicità Rai, si garantirà un altro evento da oltre 20 milioni di spettatori con incassi totali stimabili passati da 18 a 20 milioni. La galoppata azzurra verso Kiev, insomma, a prescindere dall’esito darà ossigeno alle disastrate casse di Viale Mazzini. Chissà che una coppa non riesca nel miracolo di scalfire la crisi.
Intanto gli ascolti lievitano e l’Ente di Stato si frega le mani. La partita Italia-Germania, andata in onda su Raiuno e in simulcast su RaiHD e RaiSport1, è stata vista da 23.255.000 telespettatori, con share del 79,55%. Guardando solo allo share dell’ammiraglia, l’evento ha fin qui prodotto una media share ben oltre il 30% e una media audience di quasi sette milioni. Massicci gli investimenti. Per la competizione di Polonia e Ucraina (31 partite in esclusiva) la Rai ha pagato 100 milioni. Altri 40 sono stati investiti per i Giochi di Londra.