I Rio Nuovo brano con la Mannoia

Se l’allarme ha il suono di una bella canzone, al posto di quello di una sirena, tutto risulterà meno inquietante. E alla paura si sostituirà l’ottimismo. L'hanno pensata così i Rio, la band emiliana formata da Fabio Mora e Marco Ligabue (fratello minore di Luciano), autori di Il gigante, brano che farà parte del nuovo album, in uscita a settembre, e che per ora celebra l’Earth Day. Il pianeta se la passa male, e i Rio vogliono dare la scossa con quella che definiscono «la prima canzone rock italiana dedicata sull’ambiente». Non lo fanno da soli, ovviamente, perché celebrità ancora non sono, quindi si armano di due big come Fiorella Mannoia e Paolo Rossi. Da ieri in rotazione radio e presto in video Il gigante sfoggia una filastrocca recitata da Rossi, e un ritornello colorato dalla voce unica della Mannoia. «Il gigante - spiega Marco Ligabue - è il Tempo Moderno, che per produrre sempre più mastica il pianeta». Per produrre il brano e il videoclip, i Rio hanno consumato 18.300 chilogrammi di anidride carbonica, compensata con la creazione di 8.800 metri quadri di foresta in Costarica. I Rio, da settembre, daranno il via a un tour ecologico. La Mannoia, di suo, conta sul contagio: «È un brano indirizzato soprattutto ai bambini: loro, che sono il nostro futuro, istintivamente sono sensibili alla salute del pianeta».