I riti della Passione tra laudi latine e corali di Scarlatti

Per la chiusura di stagione, questa sera, l’Oratorio del Gonfalone ospita un singolare concerto - affidato a due complessi corali («Ronde» e «Daltrocanto») diretti da Giovanni Rago e a due voci recitanti (Alessandra Pisu e lo stesso Rago) - nel corso del quale si ascolteranno canti e racconti relativi alla Passione di Cristo. Per le musiche si attingerà sia al patrimonio popolare di ogni tempo che alla grande tradizione sacra in latino. L'interesse maggiore della serata sta ovviamente nella opportunità di ascoltare un repertorio quasi del tutto dimenticato, talvolta antichissimo - come quello delle Laudi medievali, a cominciare dal notissimo e preziosissimo Laudario di Cortona. Nella seconda parte, si volta pagina passando dal repertorio delle laudi a quello liturgico, con numerosi mottetti polifonici in latino, presenti nelle celebrazioni cattoliche del tempo di Passione (Scarlatti su tutti). Chiusa la presente stagione, il successivo appuntamento musicale al Gonfalone è per la metà di giugno, quando ospiterà il Rome Chamber Music Festival, capitanato dal violinista americano Robert McDuffie. Ore 21. Info:06.6875952.