I rom: rogo razzista La polizia smentisce

Un incendio si è sviluppato ieri mattina in un campo nomadi sulle sponde del torrente Stura, a Torino. Il campo ospitava 20 famiglie, per un totale di 60 persone. Non trovano alcuna conferma in ambienti investigativi le accuse lanciate dai nomadi sul piromane che avrebbe appiccato il fuoco al campo. Per ora resta la certezza che l’incendio sia di origine dolosa ma, quanto al resto, i dubbi sono molti. Il campo, non autorizzato, doveva essere tolto oggi stesso; tra le persone presenti non vi è stato alcun ferito, a finire bruciati, tra l’altro, sono stati tutti i documenti. Nelle vicinanze è presente un altro campo nomadi, i cui occupanti, però, nei giorni scorsi non avrebbero dato la loro disponibilità ad accogliere gli «abusivi», della cui sorte adesso dovrà occuparsi il Comune.