I romani scelgono i low-cost, i milanesi il comfort

Sempre più low-cost per i romani, mentre a Milano non si rinuncia al comfort. Sono i dati diffusi dal portale www.speedvacanze.it, che mette in evidenza come differiscano le preferenze dei vacanzieri nelle diverse città italiane. «Se a Roma - evidenzia la ricerca del portale - la maggior parte degli utenti (72 per cento) opta per pacchetti viaggio no-frill (superofferte “senza fronzoli” periodicamente on-line in base alle disponibilità del momento), a Milano invece prevale la scelta di vacanze esclusive all’insegna del comfort (68 per cento). «Il segmento del lusso è in crescita - commenta Giuseppe Gambardella, ideatore del portale SpeedVacanze.it -. Ma le nostre vacanze di alta gamma hanno prezzi dimezzati rispetto alla media del mercato».
«A Roma, Napoli e Bologna c’è un debole per i viaggi low cost - aggiunge Gambardella -. Una rivoluzione delle abitudini dovuta soprattutto alla predominanza dei single che non avvertono alcun disagio nel rinunciare al comfort e preferiscono puntare sul prezzo stracciato. Per loro acquistare i viaggi su Internet risponde inoltre alla loro cultura tecnologica ed al loro interesse verso la comunicazione on-line». «A optare per le “speed vacanze” - prosegue la nota - sono soprattutto i romani (22 per cento), i milanesi (18 per cento), i napoletani (16 per cento), i torinesi (12 per cento) e i bolognesi (10 per cento). Il 60 per cento dei viaggiatori che scelgono le loro vacanze on-line ha un’età compresa tra i 24 e i 48 anni e l’80 per cento di loro viaggia per piacere. Il rimanente 20 per cento sfrutta invece la convenienza delle offerte per i propri viaggi di lavoro. A scegliere mete all’estero sono soprattutto i milanesi (58 per cento), mentre la maggior parte dei romani (68 per cento) preferisce rimanere in Italia». Secondo il portale SpeedVacanze.it, inoltre, la meta preferita per le vacanze di quest’anno rimane il mare (78 per cento) e tra le destinazioni più gettonate al momento ci sono la Sicilia, la Campania, la Calabria e la Toscana. In Europa sono invece la Spagna e la Francia i Paesi più richiesti.