I «rossi» fuori moda Jimenez delude come Bertinotti

8 alla Golfmate dell'anno. Eleggibile. Sarà la proette che, tra Luna, Sandolo e Zorzi, risulterà essere la più costosa: le tre ladies saranno infatti in vendita in un'asta di Ebay e concederanno le loro grazie (golfistiche) solo agli amateurs che offriranno di più. I vincitori, poi, se le potranno godere nella pro am benefica Celada. L'inevitabile domanda serpeggia già velenosa: chi vincerà (il titolo di Golfmate, si intende...)?
7 ½ alla conoscenza. Necessaria. Dopo la meta-conoscenza, tipica dei filosofi, arriva la metà-conoscenza, tipica invece dei golfisti. I quali, infatti, se sanno fare il backswing, toppano il downswing e, se sanno fare il downswing, sbracano il backswing. No?!
7 a Colin Montgomerie. Accasato. Dopo la buca rifilatagli dalla modella Ines Sastre, per una sorta di contrappasso, la buca Monty ha cominciato a non vederla più. Ora si è rifatto. In kilt, ha infatti impalmato la ricchissima vedova Gaylor Knowles. Se dunque Colin sentimentalmente i conti con le «buche» li ha pareggiati, è tempo che li raddrizzi anche... golfisticamente!
5 ai rossi. Fuori moda. Anche l'ultimo dei rossi rimasto in lizza per qualcosa di importante ha dovuto ammainare bandiera bianca. Dopo i ko Veltroni e Rutelli, un triplo bogey alla 10 dell'ultimo giro è costato infatti la vittoria nell’Open di Spagna anche al fulvo Miguel Angel Jimenez. Non c’è due senza tre...
4 agli alcolici. Introvabili. John Daly è a Milano per giocare il Methorios Italian Open. Si preannunciano tempi duri per tutti i bevitori: obbligatorio infatti il coprifuoco in città per tutti i bar pub birrerie e, in generale, per tutti i rivenditori di alcolici.