I saldi della giunta Iervolino

La giunta Iervolino non c’è più. Rosetta non ha i numeri per continuare a governare questo ultimo scorcio di travagliato quinquennio a Palazzo San Giacomo (in primavera si terranno le amministrative). Passati con il Pdl l’ex capogruppo Udc Federico Alvino e il consigliere Pd Enzo Russo, hanno abbandonato la maggioranza per collocarsi all’opposizione altri due consiglieri comunali, tra questi Emilio Montemarano, una potenza elettorale, figlio dell’ex potente demitiano Angelo, ex manager della indebitatissima Asl «Na 1» e poi assessore regionale alla Sanità. Dunque, il rassicurante vantaggio iniziale del centrosinistra si è assottigliato fino al punto di trasformarsi in un 31 a 30 per l’opposizione. Raffaele Ambrosino (Pdl) ha chiesto alla Iervolino, attraverso una lettera aperta alla città, «di dimettersi e far decidere ai napoletani da chi farsi governare».