I seggi alla Camera e al Senato

I repubblicani ottengono il controllo della Camera dei rappresentanti (243 deputati contro 192). Il Senato resta sotto la guida dei democratici (51 contro 47). Si è votato anche per eleggere 37 governatori

Washington - Una "marea rossa" negli Stati Uniti: non è l'invasione dei comunisti ma l'avanzata a valanga dei repubblicani (i democratici sono indicati dal colore blu), che hanno vinto le elezioni di midterm. Al Gop (Grand Old Party) va il controllo della Camera dei rappresentanti (243 deputati contro 192, la maggioranza è 218), mentre il Senato resta in mano ai democratici (51 contro 47).

Situazione governatori Se ne dovevano rinnovare 37: al momento la situazione è la seguente: 26 sono repubblicani, 14 democratici, 1 indipendente, 9 ancora da assegnare. La situazione prima del 2 Novembre era questa: 26 democratici, 24 repubblicani.

Il Gop strappa 10 Stati I repubblicani sono andati bene anche nelle corse per i governatori, strappando dieci stati ai democratici.Unico neo la sfida della California, dove si è imposto il democratico Jerry Brown, che riporta un progressista alla guida dello Stato che dal 2003 è stato guidato dal repubblicano (con venature liberal) Arnold Schwarzenegger. Contro Brown lui correva Meg Whitman, fondatrice di eBay, che come la Fiorina aveva speso milioni per questa sfida. A New York, il democratico ed ex ministro Andrew Cuomo, figlio d'arte, ha vinto la poltrona che fu di suo padre Mario negli anni ’80 e ’90.