An, i segretari provinciali bocciano la Muscardini

Il ricambio dei «colonnelli» in An imposto da Fini non ha risparmiato la Lombardia, dove l’attuale coordinatore Massimo Corsaro ha dovuto lasciare il posto a Cristiana Muscardini. È un avvicendamento che non ha trovato l’apprezzamento di ben 11 segretari provinciali del partito su dodici. «Più che uomini servivano nuovi contenuti» il commento generale. «Non penso che l’acritica venerazione del presidente possa contribuire alla crescita di An» la tesi di Corsaro. «Adesso temo ulteriori divisioni» è il timore della Beccalossi.