I segreti di Audace, superyacht di Andrea Merloni

Full immersion a terra e in mare per scoprire com'è fatto il più grande gigante d'acciaio di CdM

Ancona Un evento unico nel suo genere, organizzato per presentare al mondo K2 Audace, il nuovo yacht explorer dell'ex presidente Indesit, Andrea Merloni, costruito dal Cantiere delle Marche. Una full immersion a terra e in mare aperto per scoprire tutti i segreti di Audace. Prima di tutto il progetto, realizzato in collaborazione con lo stesso armatore, lo studio di ingegneria navale Sculli e Andrea Pezzini, fondatore di Floating Life. L'ingegnerizzazione, invece, è stata sviluppata dalla Hydro Tec di Sergio Cutolo.

Si tratta dello yacht explorer più grande mai costruito da Cantiere delle Marche, con volumi paragonabili a quelli di un 60 metri. A bordo anche due discoteche e una cucina per preparare pasti per 250 ospiti. Ma Andrea Merloni ha voluto uno spazio anche per le sue inseparabili Land Rover Defender e Bmw Gs 1200, oltre a moto d'acqua e due tender, uno dei quali, lungo quasi 11 metri.

All'evento - con tour negli avveniristici capannoni - hanno partecipato numerosi giornalisti, italiani e stranieri, che hanno ascoltato il racconto di un'avventura entusiasmante, senza precedenti: quella scommessa lanciata da Vasco Buonpensiere ed Ennio Cecchini poco più di otto anni fa sfidando la crisi globale. Oggi, in così poco tempo, Cantiere delle Marche è il leader mondiale nella costruzione di explorer dai 100 ai 140 piedi (31-43 metri) in acciaio e alluminio. Non a caso il cantiere costruisce il 60% dell'intera produzione mondiale. In tutto il mondo, cioè, 6 yacht explorer su 10 sono prodotti dal Cantiere delle Marche. Il segreto di un successo di queste dimensioni? Passione, ingegno e creatività. Per costruire l'impossibile scalata alla classifica dei 20 costruttori mondiali di yacht explorer. Ma torniamo al nuovo gioiello di Andrea Merloni: «Volevo in primo luogo un vero explorer - le sue prime parole - In secondo luogo, volevo avere un ponte tutto per me dove rilassarmi in totale privacy».

Intanto Cantiere delle Marche è sempre più riconosciuto come marchio di riferimento. Quest'anno, infatti, due superyacht del cantiere marchigiano sono stati nominati per il World Superyacht Awards nella categoria 299 GT. Si tratta di Nauta Air 110 «Mimì la Sardina» e Acciaio 105 «Gatto».

AR