I sei concorrenti in gara per Alitalia

Nessuna sorpresa, i nomi dei concorrenti
in gara per Alitalia circolano da tempo come i principali "contendenti" all’acquisizione del capitale pubblico della
nostra compagnia di bandiera in crisi

Roma - Nessuna sorpresa, i nomi dei concorrenti in gara per Alitalia circolano da tempo come i principali "contendenti" all’acquisizione del capitale pubblico della compagnia di bandiera.
Air France È la principale compagnia francese. Privatizzata (lo Stato francese ne possiede poco meno del 20%), nel 2003 ha assorbito l’olandese Klm dando vita al gruppo Air-France-Klm che trasporta 64 milioni di passeggeri l’anno. È la più grande compagnia del mondo in termini di reddito e la terza in termini di passeggeri/chilometri. Con Alitalia ha uno scambio azionario del 2% e fa parte dell’alleanza Sky Team che, oltre al vettore italiano, comprende Aeroflot, Aeromexico, Continental Airlines, Csa Czech Airlines, Delta Air Lines, Klm, Korean Air e Northwest Airlines. Vanta una flotta di 389 aerei, tra cui 107 a lungo raggio, 149 a medio raggio e 127 in esercizio sulle rotte regionali. Nel 2006 ha fatto segnare un fatturato di oltre 23 miliardi di euro e un utile netto di 891 milioni di euro.
Lufthansa La compagnia aerea tedesca ha sede a Colonia e può contare su due grandi hub a Francoforte e Monaco di Baviera. Nel 2005 ha assorbito Swissair e fa parte dell’alleanza Star Alliance, i cui principali componenti sono Air Canada, Air New Zealand, Asiana Airlines, Austrian, la polacca Lot, Sas, Singapore Airlines, South African Airways, la portoghese Tap, Thai, la statunitense United. Vanta una flotta di 296 aerei e ha di recente ordinato 15 Airbus A380. Nel 2006 ha trasportato 53,4 milioni di passeggeri. L’azienda è in ottima salute dal punto di vista finanziario: nel 2006 ha registrato un fatturato di oltre 19 miliardi di euro, con un utile di 845 milioni.
Ap Holding Controlla Air One, la compagnia di Carlo Toto. Trae la sua origine dalla Aliadriatica, fondata nel 1983 a Pescara. Nel 2006 ha trasportato 6,3 milioni di euro. Oltre a 23 destinazioni nazionali, copre 12 destinazioni internazionali. Dal 2000 ha stretto una collaborazione con Lufthansa e accordi di codeshanring con molte altre compagnie. Opera con una flotta di 41 velivoli (con ordini per altri 40 Airbus A320 e 10 Bomabardier Crj900). L’azienda ha chiuso il 2006 con un utile netto di 7 milioni di euro.
Aeroflot Controllata al 51% dallo Stato, la compagnia russa è stata fondata nel 1923, e fa parte dell’alleanza Sky Team. Copre 93 destinazioni in 47 Paesi per 302 voli al giorno. Con la sua flotta di 90 aerei, trasporta oltre 7 milioni di passeggeri l’anno. I vertici della compagnia hanno detto di essere disposti a mettere sul piatto un miliardo di dollari per Alitalia.
Texas Pacific Group (Tpg) Società statunitense di private equity fondata nel 1992 a Fort Worth da David Bonderman, James Coulter, e William S. Price III. Gestisce capitali per oltre 30 miliardi di dollari e opera principalmente nel settore medico, delle telecomunicazioni e tecnologico. Oltre che negli Usa, ha uffici a Londra, Tokyo e Hong Kong. Nel corso della sua attività ha investito in Del Monte Food, Ducati e Piaggio.
Cordata Baldassarre Ex presidente della Corte Costituzionale e del Cda Rai, Antonio Baldassarre rappresenta, con la consulenza di Giancarlo Elia Valori, una cordata di investitori ancora in larga parte avvolta dal mistero. Il giurista ha per ora fatto il nome di Engineering che dovrebbe essere affiancata da un vettore nazionale non ancora svelato. Le indiscrezioni si sono appuntate su Roberto Colaninno che ha però negato l’interesse per la compagnia di bandiera. Nel rincorrersi delle voci, è spuntato anche il nome della compagnia Emirates, smentito dallo stesso Baldassarre.