I senatori del Pdl: «Deve decidere la politica»

Presentata una mozione per evitare che siano i giudici della Cassazione a pronunciarsi

da Roma

Una mozione del Pdl, che ha come primo firmatario Francesco Cossiga, è stata presentata al Senato per chiedere che «venga sollevato di fronte alla Corte costituzionale un conflitto di attribuzione tra il Senato della Repubblica e la Corte di Cassazione in merito alla sentenza della Suprema Corte sul caso di Eluana Englaro, dalla quale è derivato il recente pronunciamento della Corte d’Appello di Milano». Lo ha annunciato il vicecapogruppo del Pdl al Senato Gaetano Quagliariello spiegando che «nella mozione, al di là di ciò che si può pensare del merito delle sentenze, e personalmente ne penso molto male, non viene messo in discussione il contenuto dei pronunciamenti giudiziari, ma viene duramente stigmatizzata l’indebita e gravissima invasione nel campo che la Costituzione assegna al legislatore».
«Il problema, dunque - sottolinea Quagliariello -, oltrepassa la divisione tra destra e sinistra, e ovviamente ciò che si pensa in tema di eutanasia. Se simili iniziative vengono lasciate senza risposte istituzionali, il Parlamento non potrà più lamentarsi di fronte all’invadenza del potere giudiziario ai danni del potere legislativo».