I seniores si sfidano dal 19 maggio sul percorso del Lido

Tolcinasco. «Sarà anche la nostra grande tradizione ad aiutarci e sostenerci nell'organizzazione». Queste le parole di Marco Croze, presidente del Circolo Golf Venezia, durante la conferenza stampa di presentazione dello Sharp Italian Seniors Open, secondo appuntamento della stagione che si giocherà dal 19 al 21 maggio sullo storico percorso del Lido. Un tracciato, nato nel 1929, ricco di storia e cultura del golf che ha ospitato importanti competizioni e personaggi famosi che si recavano in villeggiatura sull’isola del Lido come il Duca di Windsor e Henry Ford che, si dice, ne fu il promotore. In soli tre anni l’Open di Venezia è diventato il torneo prediletto dei senior, che ne apprezzano la qualità del percorso e il calore dell’accoglienza, secondo quanto affermato da George O’Grady, executive director dello European Tour. La terza edizione dell'evento dedicato agli «over 50» avrà un montepremi di 175mila euro e potrà vantare la presenza di nove dei primi dieci giocatori dell'Ordine di Merito 2005. Saranno in campo 72 giocatori, il meglio della categoria che vanta campioni dal passato glorioso e dai ricchissimi palmarès come il due volte vincitore dell'Open d'Italia Sam Torrance, il neo seniores Tony Johnstone, gli spagnoli José Rivero e Manuel Pinero, l'inglese Carl Mason, oltre ai due vincitori delle passate edizioni, l'australiano Terry Gale e il francese Gery Watine. Il tricolore sarà difeso dal torinese Giuseppe Calì, da Alberto Croce, Baldovino Dassù, Pietro Molteni e dalla new entry della categoria Massimo Mannelli.