I sindacati di base attaccano Pericu: «Dice di essere un democratico ma non parla con chi non pensa come lui»

«Il sindaco democratico non parla con chi non è d’accordo con lui»: protesta Pietro Falanga, dell’esecutivo regionale pubblico impiego delle Rdb-Cub, i sindacati «di base», per l’atteggiamento che avrebbe assunto Giuseppe Pericu nella vertenza che spacca dipendenti e vertice del Comune. «Dietro a una solidarietà di facciata e a una finta disponibilità al dialogo - insiste Falanga - Pericu, preso atto che le nostre proposte sono diverse da quelle degli altri sindacati, non trova di meglio che risponderci che potrebbe anche parlare con noi, ma che lo ritiene una perdita di tempo, una chiacchiera da salotto, così ha affermato, visto che troppe sono le cose che separano la nostra visione dalla sua. Quindi - conclude l’esponente dei Cub - per noi la trattativa è terminata senza neppure cominciare, visto che il problema di questa giunta non è parlare o meno con noi, ma sono le cose che noi diciamo, le cose che noi chiediamo. La situazione è gravissima, ma non demorderemo».