I sindacati: «Non facciamo di tutta l’erba un fascio»

«Nulla da eccepire sulla necessità di indagare, accertare, punire le responsabilità dei singoli che hanno operato ed ovviamente di chi ha diretto la struttura magari senza accorgersi di nulla. L’accertamento delle responsabilità dei singoli non deve, però, strumentalmente coinvolgere medici, infermieri, tecnici sanitari, amministrativi e altri lavoratori che operano onestamente tutti i giorni». Così Emilio Didonè, segretario milanese della Fp Cisl Sanità in merito alla vicenda della clinica Santa Rita. «Guarda caso, si tratta sempre della stragrande maggioranza di colleghe e colleghi. Purtroppo questi lavoratori sono sempre l’anello più debole della catena». Pur comprendendo l’estrema gravità dei fatti la Cisl Fp di Milano ritiene che fare di tutta un’erba un fascio senza distinguere le singole responsabilità implica naturalmente conseguenze gravi e importanti sulla vita di donne e uomini che lavorano onestamente. Non solo - aggiunge -, ma anche di tanti pazienti che hanno ricevuto e ricevono cure eticamente e professionalmente corrette.