I sindacati: «Sciopero entro fine mese»

Disco rosso dei sindacati al progetto di riorganizzazione di Telecom. In risposta, le organizzazioni hanno già deciso una giornata di sciopero da tenersi entro il mese. Nel frattempo è stata fissata per domani, a Milano, una riunione con l'azienda, mentre Cgil, Cisl e Uil si apprestano a chiedere un incontro anche al governo. Timori per il riassetto sono stati espressi dal leader della Cisl, Raffaele Bonanni: «Sono preoccupato per gli interessi nazionali perché, se andasse in mano straniera un servizio così delicato, potrebbe essere un problema». Per la segretaria confederale della Cgil, Nicoletta Rocchi, «Tronchetti Provera non ce la fa più. L'elevato indebitamento del gruppo ne sta condizionando giocoforza le sorti». Le organizzazioni di categoria Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Uilcom-Uil sottolineano invece il rischio di uno «stravolgimento della più importante impresa del Paese, che avrebbe pericolose ricadute di carattere occupazionale».