I single milanesi tornano a casa da mammà

Il 13% lascia l’alloggio dove vive da solo La colpa? Il caro-affitti

I ragazzi milanesi come i londinesi. Anche nella nostra città si ripete una tendenza in voga tra i sudditi di Sua Maestà: quella di tornare a vivere dai genitori. A scoprire questi indipendenti pentiti è stato il sito di annunci economici Kijiji. I giovani di Milano si scoprono però meno mammoni degli altri loro connazionali: soltanto il 13 per cento lascia l'appartamentino da scapolo per ritornare dai genitori contro il 17 per cento del resto del Paese. La situazione è stata fotografata con un sondaggio condotto tra oltre settecento persone. A spingerli a rincasare sono soprattutto gli affitti troppo alti come ha ammesso il 59% degli intervistati. Ma c'è anche chi lo fa per motivi sentimentali. E non sono pochi: ben il 20% del campione confessa che sente la mancanza della famiglia. Quel calore che non si avverte certo nella casa di un single. Qualcuno poi sente la mancanza della mamma per motivi molto più pratici: il 10% ha, infatti, dichiarato che ha lasciato il suo appartamentino perché gli mancano i manicaretti della mamma. Altro che richiamo del sangue, in questo caso si può dire che è stato più forte quello del sugo. In tanti ci ripensano. Qualcuno vorrebbe imitarli ma si trattiene. Esiste ben un 36% che sarebbe tentato ma non vuole rinunciare alla privacy conquistata. In alcuni casi tardi. Il 5% del campione per lasciare il nido ha aspettato il trentesimo compleanno, un altro 5% lo ha fatto addirittura dopo i trentacinque.