I sogni d’oro di Mimmo Criscito

«Le Olimpiadi sono una competizione importante, ma non rappresentano il sogno, la priorità per un calciatore. Comunque non intendiamo certo sottovalutarla, io i miei compagni andiamo a Pechino per vincere la medaglia d’oro». Dal ritiro di Coverciano emerge la sincerità del difensore azzurro, e anche quest’anno cardine della retroguardia rossoblú, Domenico Criscito: se le Olimpiadi rappresentano il grande traguardo per la maggioranza degli atleti delle altre discipline non sembra essere così per molti giocatori di pallone che tra campionato, coppe e manifestazioni internazionali dispongono di altre vetrine.
«Ma visto che ci siamo, vogliamo puntare al massimo, e cioè la medaglia d’oro: - ribadisce il giovane difensore del Genoa - Argentina e Brasile sono le favorite ma noi siamo forti, vogliamo fare meglio della squadra azzurra che 4 anni fa ad Atene vinse la medaglia di bronzo». Riguardo alla sua carriera Criscito, fa sapere che l’obiettivo è migliorarsi in continuazione. Tornare alla Juve, per far ricredere quanti lo hanno già «scartato» alla prima stagione? «Quest’anno voglio viverlo da protagonista anche perché il Genoa ha costruito una squadra ambiziosa», è la pronta risposta di Mimmo, che tra azzurro e rossoblù sogna il colore dell’oro.
Mercato fermo o quasi per le due genovesi. Proseguono le trattative già imbastite in queste settimane per quelli che sono gli obiettivi (ormai ridotti) delle due società. Il Genoa a caccia del difensore centrale di qualità ed esperienza, la Samp con gli occhi aperti sulle punte a disposizione. Le trattative dell’amministratore delegato blucerchiato Beppe Marotta proseguono su più fronti e non escludono eventuali acqusiti a sorpresa anche in altri settori del campo qualora si ravvisassero delle «occasioni». Ieri intanto la Sampdoria ha raggiunto anche formalmente l’accordo con il Parma per l’acquisto in comproprietà dal Parma del centrocampista Daniele Dessena. Il ventunenne, cresciuto in gialloblù, è un centrocampista che può giocare sia in zona centrale che laterale. Dessena è in ritiro a Coverciano con la nazionale olimpica, proprio accanto ai neo «cugini» Criscito e a Bocchetti con i quali parteciperà ai Giochi di Pechino.