«I soldi della mia multa devolvili in beneficenza»

Caro collega Vittorio Agostino, venerdì 12 febbraio scorso, ho avuto il piacere di recarmi presso la Tua cittadina, per assistere allo spettacolo benefico dei «politici», «In principio... e alla fine?», presso il Teatro Cinema «Cantero».
Una serata piacevole, un esperienza di incontro, che unisce «gli schieramenti» con ironia, per una giusta causa, il sostegno al «Villaggio dei Ragazzo» fondato da Don Nando Negri.
Sono arrivato a Chiavari, con un po’ di anticipo, perché conosco poco la Città e dovevo ancora recuperare i biglietti, e volevo riuscire a parcheggiare per tempo. Entrato nel viale che porta a Piazza Matteotti, ho parcheggiato in una traversa del viale stesso dietro ad altri, che anch’essi si recavano al «Cantero». Erano le 20,20, e nell'attraversare la strada, li vicino alla mia auto, ho incrociato due agenti della Polizia Municipale, impegnati nell'assistenza del servizio pulizia delle strade.
Ho poi partecipato alla serata, nella quale il Teatro ha registrato il tutto esaurito, forse anche per la giusta causa dell'iniziativa.
Nel tornare alla macchina, alle 23.55, la sorpresa. Una giusta sanzione, per parcheggio in zona vietata per la pulizia delle strade! E come me, le macchine prima, e quelle dopo, che guarda caso, erano di persone che come me, si erano recate a Chiavari per assistere allo spettacolo.
Non sono qui a sindacare, sulla sanzione, anche se per un iniziativa di questo genere, forse un pò di tolleranza potrebbe essere concessa, non voglio neppure sindacare sul fatto, che gli agenti a cui sono passato di fianco, avrebbero potuto avvisarmi (si noti, che la sanzione è stata irrogata alle 20,25!!). Ognuno ha il suo giusto mestiere, gli errori si pagano, e per questo allego copia del versamento, che ho già fatto.
Mi sento però di fare una proposta, anche perché mi sembrava che la Tua Amministrazione non fosse rappresentata. Ti chiedo di devolvere al «Villaggio dei Ragazzo» fondato da Don Nando Negri, l'importo delle sanzioni, irrogate quella sera in Via Bixio, in Piazza Matteotti, e in prossimità del Teatro Cinema «Cantero», affinché anche le somme della nostra ingenuità, vengano finalizzate ad una causa più che nobile.
*sindaco di Ronco Scrivia