I soldi di San Siro finanzieranno lo sport dei più piccoli

Oltre 300mila euro, previsti in una specifica norma (quella che riguardava la «Partita del Cuore») della convenzione del Comune con Milan e Inter per la gestione dello stadio di San Siro, saranno destinati ad associazioni o società che promuovono sul territorio la pratica sportiva, in particolare tra i bambini e i giovani.
Con la delibera approvata dalla Giunta, l’assessore allo Sport Chiara Bisconti ha ridefinito i criteri per la ripartizione dei contributi messi a disposizione dalle due società calcistiche, così come prevede la convenzione trentennale stipulata nel 2000 con l’Amministrazione comunale.
Nel dettaglio, si tratta dei 125mila euro della quota annuale indicata dalla convenzione, cui si aggiungono altri 200mila rimasti in cassa. Di queste somme, stabilisce la delibera, circa la metà sarà destinata a singole associazioni sportive che rappresentano l’eccellenza di Milano, mentre l’altra parte servirà a sostenere le realtà associative o le società sportive che hanno organizzato sul territorio milanese eventi di interesse pubblico con finalità sociali e aggregative, rivolte a bambini e ragazzi e orientate alla promozione dell’attività sportiva di base.
«Questa iniziativa - spiega l’assessore Bisconti - servirà a sostenere le realtà associative o le società sportive che hanno organizzato sul territorio milanese eventi di interesse pubblico con finalità sociali e aggregative, rivolte a bambini e ragazzi e orientate alla promozione dell’attività sportiva di base. In pratica - dice la Bisconti – attraverso la convenzione per San Siro, il calcio di serie A dà una mano agli altri sport milanesi. E questi soldi saranno distribuiti con un occhio di riguardo ad associazioni e società sportive che fanno attività di base, per adolescenti e ragazzi. È un esempio di giusta redistribuzione delle risorse».
La nostra città conta circa 160 associazioni e federazioni sportive, di cui fanno parte società antiche e blasonate come Atletica Riccardi, Camelot, Cus Pro Patria Milano, Forza e Coraggio, Pro Sesto Atletica, Road Runners e Centro Schuster.