Con i Subsonica un’Eclissi di note

Dopo un silenzio discografico durato quasi due anni sono tornati I Subsonica con il loro nuovo album L'eclissi, che presenteranno al pubblico genovese domani sera al Vaillant Palace. L'Eclissi è un album fluido, ritmicamente avvolgente, stilisticamente ambizioso, per il quale il gruppo ha intrecciato in modo originale strumenti e tecnologia. I suoni sono molto curati, l'impasto è più che mai caldo e potente. Questa attenzione per l'estetica sonora, tuttavia, non ha precluso la necessità di temi attuali, talvolta scottanti nei testi delle canzoni: la violenza sui minori è l'argomento di Canenero, Piombo è invece dedicata a Roberto Saviano (l'autore di Gomorra) e al suo coraggioso lavoro. Ali Scure è la guerra vista da sotto, dove arrivano le bombe, Alta voracità è proprio la mancanza di futuro raccontata in quattro differenti quadri, Veleno, Alibi, Stagno, sono sentimenti a bassa temperatura che producono reazioni violente, escoriazioni o peggio ancora apatia. E La Glaciazione, primo singolo pubblicato dell'album che è il tema portante di molte delle nuove canzoni, una glaciazione intima relazionale ma anche storica, riflesso di un tempo ibernato nel vorticoso e iper accessoriato presente. «Un'epoca che, a tutti i livelli, smette di percepire il futuro è un'epoca esposta, inevitabilmente, alla tirannia della mediocrità» dichiarano i Subsonica.
Boosta, Samuel e Ninja non puntano il dito contro il loro tempo, al contrario sono interpreti appassionati, immersi con i propri suoni nel presente che intendono raccontare.