I supervincitori del Grinzane Cavour

Marcello Fois, con Memoria del vuoto (Einaudi) e Pascal Mercier, con Treno di notte per Lisbona (Mondadori) sono i supervincitori, annunciati ieri, del premio Grinzane-Cavour. Una ventiseiesima edizione che per la narrativa italiana ha visto premiati anche Gianni Clerici con Zoo (Rizzoli) e Rosa Matteucci con Cuore di Mamma (Adelphi). Per la narrativa straniera: Ala al-Awani (Egitto) con Palazzo Yacoubian (Feltrinelli) e Philippe Forest (Francia) con Per Tutta la notte, (Alet). Il premio internazionale «Una vita per la letteratura» è stato assegnato allo scrittore Amitav Ghosh, uno dei più conosciuti autori indiani in lingua inglese. Il premio «Autore esordiente» è andato alla franco-turca Yasmine Ghata per il libro La notte dei calligrafi (Feltrinelli). Il premio «Dialogo tra i continenti» è stato assegnato al filosofo e critico letterario Tzvetan Todorov. Il premio Saggistica d’autore è stato conferito all’argentino Alberto Manguel, per il saggio Diario di un lettore (Archinto) e per la sua lunga produzione dedicata ai temi della letteratura.