I tagli di Prodi: salta il cuneo fiscale

Era stato scritto nel programma elettorale dell’Unione: nel 2007 il cuneo fiscale sarebbe stato tagliato di 5 punti. Alla prova della Finanziaria però le promesse di Prodi vengono immediatamente smentite: per far quadrare la manovra nei 30 miliardi annunciati (e riconfermati ieri sera dal Professore) il taglio non ci sarà, o quantomeno non sarà quello annunciato. Anche perché la sinistra radicale spinge per una finanziaria ancor più leggera (22-25 miliardi) e non ci sarebbe dunque spazio per i provvedimenti a favore delle aziende. Così ieri Maurizio Beretta, direttore generale di Confindustria, è andato a Palazzo Chigi da Enrico Letta. Alla fine ha ottenuto ancora promesse. Pronte ad essere smentite.