I tagliandi si raccolgono anche con il «Porta a porta»

Sono passati di porta in porta, bussando sull’uscio e suonando i campanelli per raccogliere i tagliandi: «Orengo o scherzetto?» sussurravano dall’altra parte del portone, un po’ come i bambini nel giorno di Halloween. Hanno chiesto a vicini e conoscenti i tagliandi del Giornale per sostenere la «campagna» del consigliere di Municipio Medio Levane Fabio Orengo (Pdl, con un passato in Alleanza Nazionale) che ha messo su una squadra di amici che settimanalmente ritirano le schede del gioco «Scegli il tuo presidente della Provincia» tra i residenti dei quartiere di Foce e Albaro. Ieri ne sono arrivati in redazione ben 129 che fanno salire in classifica il consigliere del Popolo della Libertà pronto adesso a puntare alle prime cinque posizioni di classifica, quelle più ambite e per le quali continua una vera e propria lotta all’ultimo tagliando.
Con gli oltre trecento arrivati ieri in redazione il totale ha raggiunto quota 5.596 ma non siamo certo alla fine e le squadre dei sostenitori dei papabili candidati per il centrodestra alla corsa della poltrona più alta di palazzo Spinola nel 2012 è ancora aperta. Tanto che i gruppi organizzati in stile di comitati elettorali si continuano a fare vivi. Per esempio, sempre ieri, la associazione sportiva Nuova San Giuliano ha voluto spedire 13 tagliandi (in segno di cabala) per il presidente dell’associazione Fabrizio Di Rella, avvocato e figlio d’arte.
Si continuano a muovere anche i simpatizzanti della Lega Nord che dividono le loro preferenze tra Edoardo Rixi, Alessio Piana, Stefano Garassino ma anche per il segretario regionale Francesco Bruzzone che ieri è stato premiato da 24 preferenze. In testa, se rallenta la corsa Massimo Pernigotti, recupera qualche punto Michele Scandroglio mentre Alberto Cattaneo avanza inesorabile e con altri 42 tagliandini il mussiano guarda tutti dall’alto.