I talebani: «Rilasciate due sudcoreane». Ma è giallo

Kabul. Giallo sul rilascio di due delle 18 sud-coreane prigioniere con altri tre connazionali dei talebani, che li avevano catturati il 19 luglio scorso nella provincia meridionale afghana di Ghazni. I ribelli hanno annunciato ieri di avere liberato le due, ma non c’è conferma. I sudcoreani presi in ostaggio erano inizialmente 23: due di loro, uomini, sono stati assassinati dai guerriglieri. Le due donne, le cui condizioni di salute erano peggiorate durante la detenzione, hanno riottenuto la libertà «senza condizioni e come gesto di buona volontà», ha detto un portavoce dei talebani. Ieri almeno dodici guerriglieri sono stati uccisi dai governativi nella provincia di Kandahar.