Ma i tedeschi: «A Roma mai più»

Mentre dentro l’Auditorium si parlava delle cose fatte e da fare in materia di turismo, fuori era in corso la protesta di alcuni operatori turistici in merito al nuovo piano per i bus turistici varato a gennaio dal Comune. In particolare, le imprese tedesche di autobus turistici si lamentano delle tariffe, «aumentate da tre a otto volte». Roma sempre più spesso è esclusa dai programmi. Immediata la replica dell’amministrazione: «Stiamo studiando alcune soluzioni per venire incontro agli operatori - ha assicurato la Garavaglia -. Il nuovo Piano è frutto di un grande lavoro di concertazione con gli operatori turistici e le categorie, ma è chiaro che non tutte le richieste possono essere accolte».