I testimoni e i testi raccontano la nostra Storia

Natalia Ginzburg, Primo Levi, Marina Jarre, Toni Morrison: sono gli autori scelti per la rassegna «Testi e testimoni», una tra le tante iniziative della Casa della Memoria e della Storia. Una rassegna, quella al via da domani nella Casa trasteverina, che mira a far riflettere sul passato alternando la lettura di pagine tra le più significative dei già citati autori agli incontri con i testimoni di alcuni eventi che hanno segnato la storia nazionale. Domani il presidente dell’associazione nazionale partigiani d’Italia della Provincia, Massimo Rendina, dialogherà con una protagonista della Resistenza umbro-marchigiana, Walkiria Terradura. Lunedì, invece, l’attore Gabriele Benedetti leggerà passi della Principessa della luna vecchia, romanzo con cui la Jarre rappresenta attraverso lo sguardo di un undicenne i fermenti politici e sociali che accompagnarono il referendum sul divorzio del ’74. La lettura, introdotta da Francesca Lazzarato, sarà preceduta dalla proiezione del documentario Alle soglie della sera di Daniele Gaglianone. Il 9 novembre sarà la volta di un altro incontro: Pupa Garribba intervisterà Vera Michelin, deportata in Germania tra il ’44 e il ’45 e testimone, durante la prigionia a Regina Coeli, della selezione per la strage delle Fosse Ardeatine. Si proseguirà con la lettura di Lessico famigliare della Ginzburg, affidata all’attrice Alessandra Vanzi (12 novembre); l’intervista con Guido Viale a opera di Marino Sinibaldi (23 novembre); la lettura di La chiave a stella di Primo Levi con la voce di Paolo Bonacelli (26 novembre); la riflessione sul femminismo con Biancamaria Frabotta intervistata da Bia Sarasini (14 dicembre); infine, la lettura di alcuni brani di Amatissima, del premio Nobel per la Letteratura Toni Morrison (leggerà Daniela Giordano).
Via S. Francesco di Sales 5, ore 18.30, ingresso libero. Info: 06.6876543.