I torinesi su Facebook: «Chiamparino più utile per spalare la neve»

Se Milano piange, Torino non ride. La neve ha messo in ginocchio il Nord per quello che doveva essere un servizio efficace e non lo è stato. Spalaneve sotto accusa. In Piemonte non si sono fatti pregare e hanno utilizzato Facebook per fondare il gruppo «Mandiamo il sindaco Chiamparino a spalare la neve!», cui hanno aderito in 800 che oggi protesteranno davanti al Comune. Lo rivela il deputato Pdl Agostino Ghiglia che denuncia le gravi condizioni in cui è stata abbandonata la città. A sua detta il sito del Comune di Torino, per camuffare l’inadempienza, avrebbe aperto una sezione intitolata «Immagini della neve» dove «gli unici spazzaneve della città sono stati impiegati a fare i fotomodelli». Di qui l’ira di cittadini che si sono sentiti beffati per la provocatoria iniziativa comunale che aumenta la rabbia per l’emergenza trascurata. E la protesta su Facebook: «Il Chiampa è più utile come spalatore che come amministratore».