I trafficanti di cuccioli finiranno in galera

Ieri la Camera ha ratificato la Convenzione del Consiglio d’Europa per la protezione degli animali da compagnia, siglata a Strasburgo il 13 novembre 1987. Il provvedimento, che ha ottenuto 489 voti a favore, 13 astenuti e nessun voto contrario, stabilisce che il traffico di cuccioli è reato e prevede sanzioni penali per chi introduce illegalmente cani e gatti in Italia. La legge ora prevede la reclusione da 3 mesi a un anno e la multa da 3.000 a 15.000 euro per chi introduce, vende o trasporta animali privi delle dovute certificazioni. Pene aggravate per gli animali con meno di 12 settimane di età.